Visualizzazione del risultato

MARIO CITO FILOMARINO ALLA SCALA

MARIO CITO FILOMARINO ALLA SCALA

A cura di Vittoria Crespi Morbio

 

Aristocratico per nascita e per stile, Mario Cito Filomarino (Napoli, 1893 – Roma, 1957) ebbe, come scenografo e costumista, una fioritura breve ma di straordinaria qualità. Il Teatro alla Scala e l’Opera di Roma si contendevano i suoi allestimenti, ammirati da Richard Strauss, Toscanini, Pick-Mangiagalli. Riscoprire la figura di questo artista significa ripercorrere una personalissima indagine sulla rifrazione del colore, che vive di una mobilità infinita, facendosi decoro, tessuto, ornamento, gioiello. Se ne sprigiona un mondo fantasmagorico, dove Klimt convive con le forme della natura, come elitre, corolle, rocce. Il pointillisme cromatico di Cito Filomarino nasce dall’Art Déco, ma subito travalica ogni riferimento in favore di una ricerca solitaria dagli esiti sorprendenti.

 

Editore: Amici della Scala – Grafiche Step Editrice

Testo: italiano e inglese

Pagine: 137

Formato:  12,7 * 17,6 cm