COLTELLACCI – TEATRO, CINEMA, PITTURA

 35,00

COLTELLACCI – TEATRO, CINEMA, PITTURA

A cura di Vittoria Crespi Morbio

con Roberto Capucci, Filippo Crivelli, Jaja Fiastri, Elio Pandolfi, Bruno Piattelli, Francesco Rosi, Franca Valeri, Lina Wertmüller, Francesco Zito.

 

In oltre quarant’anni di carriera, Giulio Coltellacci (Roma, 1916-1983) ha lasciato un’impronta in tutti i territori dello spettacolo: ha regalato dignità e smalto alla commedia musicale, è stato costumista dei divi del cinema, ha firmato le scene dei film e di spettacoli di prosa, balletto e lirica. Ha costruito macchine sceniche, ha dipinto sulla tela e sui fondali del teatro. Ha illustrato riviste, immaginato e realizzato sfilate di moda e spazi lavoro, ideato e creato pezzi d’arredamento per dimore private e locali pubblici. Artista pragmatico e privo di snobismi, Coltellacci sapeva passare dalla Scala agli spettacoli di Garinei e Giovannini con la stessa eleganza, la stessa formidabile conoscenza di com’è fatto un palcoscenico, la stessa inesauribile fantasia. Questa monografia ne ripercorre per la prima volta lo straordinario cammino.

 

Editore: Amici della Scala – Grafiche Step Editrice

Testo: italiano e inglese

Pagine: 270 (284 illustrazioni)

Formato:  25 * 34,5 cm

Disponibile

Descrizione

COLTELLACCI – TEATRO, CINEMA, PITTURA

A cura di Vittoria Crespi Morbio

con Roberto Capucci, Filippo Crivelli, Jaja Fiastri, Elio Pandolfi, Bruno Piattelli, Francesco Rosi, Franca Valeri, Lina Wertmüller, Francesco Zito.

 

In oltre quarant’anni di carriera, Giulio Coltellacci (Roma, 1916-1983) ha lasciato un’impronta in tutti i territori dello spettacolo: ha regalato dignità e smalto alla commedia musicale, è stato costumista dei divi del cinema, ha firmato le scene dei film e di spettacoli di prosa, balletto e lirica. Ha costruito macchine sceniche, ha dipinto sulla tela e sui fondali del teatro. Ha illustrato riviste, immaginato e realizzato sfilate di moda e spazi lavoro, ideato e creato pezzi d’arredamento per dimore private e locali pubblici. Artista pragmatico e privo di snobismi, Coltellacci sapeva passare dalla Scala agli spettacoli di Garinei e Giovannini con la stessa eleganza, la stessa formidabile conoscenza di com’è fatto un palcoscenico, la stessa inesauribile fantasia. Questa monografia ne ripercorre per la prima volta lo straordinario cammino.

 

Editore: Amici della Scala – Grafiche Step Editrice

Testo: italiano e inglese

Pagine: 270 (284 illustrazioni)

Formato:  25 * 34,5 cm

Informazioni aggiuntive

Peso1.94 kg
Dimensioni25 × 3 × 34.5 cm